JASON KIDD | 12.6 PPG, 6.3 RPG, 8.7 APG, 1.9 SPG, 1.4 3s | Il playmaking elevato ad arte, ma anche il dominio fisico con il lavoro sotto i tabelloni, in difesa e in contropiede. BILL RUSSELL | 15.1 PPG, 22.5 RPG, 4.3 APG | Il più grande vincente di sempre, con undici anelli in tredici anni di carriera con un dominio difensivo senza eguali. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. BOB PETTIT | 26.4 PPG, 16.2 RPG, 3.0 APG | Uno dei giocatori più dominanti della sua era, in 11 stagioni di NBA è stato votato per 10 volte nel primo quintetto, e solo nell’ultima nel secondo. Otto volte All-NBA (di cui quattro volte primo quintetto), quarto per assist a partita in carriera, nove volte nei quintetti difensivi e sei volte miglior recuperatore di palloni, per non parlare del playmaking di livello assoluto, 39. Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono utilizzati su licenza. In carriera ha conquistato 13.769 rimbalzi con una media di 0,384 rimbalzi per minuto giocato. Il suo unico titolo NBA è arrivato quando si è unito a un giovane Lew Alcindor, ma è l’unico in top-10 per punti e assist a partita nella storia NBA, 10. E poi ancora: 19 volte All-Star, 15 volte All-NBA (10 nel primo quintetto) e il tiro più immarcabile di sempre, il gancio cielo, 2. Il suo step-back da tre punti ha cambiato la geometria del gioco: l’ultima stagione completa, la 2018-19, è la più efficiente di sempre (61.6% eFG) per un giocatore con 35 o più punti di media, 31. STEVE NASH | 14.3 PPG, 8.5 APG; 42.8 3P%, 1.4 3s | Due volte MVP in una delle squadre più influenti degli anni 2000, per certi versi un precursore dei suoi tempi. Sei volte nei quintetti All-Defensive, primo quintetto All-NBA nel 1987 con 26 punti di media, 35. A 1.80 di altezza difficile trovarne uno migliore di lui, quattro volte miglior realizzatore della lega e MVP nella magica stagione 2000-01, quando scrisse la storia con una delle partite più memorabili di sempre in gara-1 contro i Lakers di Shaq & Kobe, 28. MJ ha vinto 6 titoli NBA, 6 titoli come MVP nelle Finali NBA ed è stato nominato 5 volte MVP in regular season. Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti. Qui passiamo in rassegna quelli che hanno lasciato più impronta. Da Bogues ad Iverson: diamo un occhio alle loro migliori partite (e alle loro furiose schiacciate) FOTO: NBA.com. PAUL PIERCE | 19.7 PPG, 5.6 RPG, 3.5 APG, 1.3 STL PG, 1.6 3s | Uno dei realizzatori più continui della sua era, “The Truth” ha raggiunto il picco con il premio di MVP delle Finals del 2008 — forzando poi gara-7 due anni dopo contro i Los Angeles Lakers insieme a Ray Allen e Kevin Garnett, 53. CHARLES BARKLEY | 22.1 PPG, 11.7 RPG, 3.9 APG, 1.5 SPG | Macchina da doppie doppie, MVP nel 1992-93, campione olimpico nel 1992 e nel 1996, rimbalzista eccelso senza neanche arrivare ai due metri e una delle personalità più gigantesche che la NBA abbia mai visto. Iniziamo con la lista dei migliori giocatori della lega! ESPN ha finalmente rilasciato la propria classifica annuale sui giocatori più forti della NBA. Quattro volte miglior realizzatore NBA, ha chiuso sopra il 50% dal campo in carriera tra ABA e NBA, 46. JOHN HAVLICEK | 20.8 PPG, 6.3 RPG, 4.8 APG, 1.2 SPG | Noto come “Hondo”, Auerbach diceva di lui che era l’anima della squadra, pur passando buona parte della carriera in uscita dalla panchina. Nove Finali NBA in carriera e cinque vittorie, rendendo il gioco spettacolare e aperto al grande pubblico con le sue giocate e il suo carisma, 4. PETE MARAVICH | 24.2 PPG, 4.2 RPG, 5.4 APG | Artista del parquet e storia personale incredibile, il suo gioco oggi sarebbe ancora più attuale rispetto a quello degli anni ’70 in cui furoreggiava. ALLEN IVERSON | 26.7 PPG, 3.7 RPG, 6.2 APG, 2.2 SPG, 1.2 3s PG | “Pound for pound”, il miglior giocatore di sempre. BERNARD KING | 22.5 PPG, 5.8 RPG, 3.3 APG | Un infortunio al ginocchio ha messo fine alla sua miglior stagione in carriera, quando stava viaggiando a quasi 33 punti a partita. Ha reso New York una contender per buona parte degli anni ’90 pur non avendo una seconda stella del suo calibro al fianco, guidandoli per 13 stagioni consecutive ai playoff e arrivando in Finale nel 1994, 36. Poi è tornato e a 34 anni ne ha messi altri 28.4 a partita — seconda miglior annata di sempre per un giocatore con almeno 34 anni, dietro ai 28.7 di Michael Jordan nel 1997-98, 68. WILLIS REED | 18.7 PPG, 12.9 RPG | La sua uscita dallo spogliatoio in gara-7 delle Finals del 1970 è uno dei momenti più memorabili nella storia della NBA, ma non bisogna dimenticare che quell’anno vinse l’MVP della regular season, delle Finals e anche dell’All-Star Game. Copyright 2020 Sky Italia - P.IVA 04619241005.Segnalazione Abusi. Sette volte All-Star, ancora oggi il suo nome è leggenda a New York, 59. In questa pagina è presente la classifica che elenca i 50 migliori marcatori della storia dell' NBA, e per ogni giocatore è indicato il numero di punti totali realizzati, il numero di partite disputate nella regular season e la media di punti realizzati a partita. JOHN STOCKTON | 13.1 PPG, 10.5 APG, 2.2 SPG | Nessuno mai riuscirà a toccare il suo numero di assist (3.715 in più rispetto al secondo in classifica), complice una carriera lunghissima fino a 41 anni e estremamente costante come il suo stile di gioco. I migliori giocatori nella storia della NBA. Terzo miglior assistman nella storia del gioco, tiratore sublime da 42.8% da tre, 29. Vista la pausa prolungata, ESPN si è messa al lavoro per stilare la lista dei 74 migliori giocatori della storia della lega, considerando sia la carriera in toto che il picco delle loro prestazioni. Negli anni ’80 si è poi reinventato come sesto uomo per i Lakers e successivamente in Italia a cavallo del decennio, 58. Sei volte All-Star, ambasciatore globale del gioco, la sua prossima fermata è la Hall of Fame considerando anche i successi con la Spagna, 64. Dieci volte All-Star, ha poi vinto il titolo nel 1995 con Hakeem Olajuwon a Houston, 56. Due volte MVP, otto volte tra i primi quattro per il premio e quattro volte MVP dell’All-Star Game, oltre che campione NBA nel 1958 con i St. Louis Hawks, 37. Hakeem Olajuwon, invece, viene ricordato per il record di 20 punti e 10 rimbalzi a partitanelle sue prime 12 stagioni da professionista. Uno dei miglior realizzatori di tutti i tempi, quattro volte capocannoniere, una volta MVP e due volte campione con altrettanti MVP delle Finals, entrambi battendo LeBron James in finale. OSCAR ROBERTSON | 25.7 PPG, 7.5 RPG, 9.5 APG | Al suo secondo anno in NBA, nel 1961-62 ha chiuso in tripla doppia di media, primato che ha resistito fino a Westbrook nel 2017. NBA fotogallery. JAMES HARDEN | 25.1 PPG, 5.3 RPG, 6.3 APG, 1.6 SPG, 2.8 3s PG | Una macchina da canestri nell’era delle analytics, portandosi a casa già tre titoli di capocannoniere e uno di miglior assitman. Ai Celtics si è poi reinventato sesto uomo vincendo il titolo del 1986, 47. JULIUS ERVING | 24.2 PPG, 8.5 RPG, 4.2 APG | Il principale atleta sopra il ferro della sua era, sarebbe ancora più su se non avesse passato i primi cinque anni della carriera in ABA. MANU GINOBILI | 13.3 PPG, 3.5 RPG, 3.8 APG, 1.3 STL PG, 1.4 3s | Uno dei giocatori più creativi di sempre su un campo NBA, quattro volte campione NBA e medaglia d’oro olimpica ad Atene 2004 con la nazionale argentina — l’unico anno in cui gli USA non hanno vinto l’oro da quando contano su giocatori professionisti, 57. E per ognuna di... Tra i giocatori in attività il due volte MVP NBA stacca un terzetto di tutto rispetto per... Il top scorer della notte NBA è l'MVP in carica che ha 43 punti nella vittoria su Detroit. REGGIE MILLER | 18.2 PPG, 3.0 APG, 1.1 STL PG, 1.8 3s | Il miglior tiratore della sua era, la sua longevità ha forse oscurato il suo picco, quando è andato vicino a eliminare i Bulls di Jordan forzando gara-7 nel 1998 e perdendo in Finale nel 2000 con i Lakers di Shaq&Kobe. MVP nel 2016-17, mancherebbe solo un titolo per farlo salire ulteriormente in classifica, 41. All-Star in tutte le sue 13 stagioni nella lega e All-NBA in dodici, ha vinto sei dei primi undici titoli dell’era Russell, 40. Rodman è stato uno dei più grandi difensori di sempre, oltre che il miglior rimbalzista in assoluto e uno scienziato del gioco, essenziale per tutte le 5 squadre che a fine anno hanno poi vinto l’anello (2 coi Pistons, 3 coi Bulls). C’è bisogno di altro? Migliori marcatori NBA. L’intento è quello di “riflettere il valore di un giocatore per vincere il titolo il prossimo anno”, con alcune eccezioni relative agli infortuni. KEVIN MCHALE | 17.9 PPG, 7.3 RPG, 1.7 BPG, 55.4 FG% | Uno dei migliori giocatori di post basso di tutti i tempi, tre volte campione con i Celtics negli anni ’80 di cui rappresentava il volto più umano e giocoso contrapposto a quello feroce di Larry Bird e quello inscalfibile di Robert Parish. DAVID ROBINSON | 21.1 PPG, 10.6 RPG, 2.5 APG, 1.4 SPG, 3.0 BPG | Non è entrato in NBA fino a 24 anni, visto che era impegnato con la Marina, ma poi ha vinto tutto a livello individuale prima di togliersi soddisfazioni a livello di squadra, aiutato da Tim Duncan per vincere due anelli — di cui il secondo, quello del 2003, rappresenta l’ultimo ricordo che abbiamo di lui in campo, 23. GEORGE MIKAN | 23.1 PPG, 13.4 RPG, 2.8 APG | La prima grande superstar della NBA in un’epoca in cui il basket era a dir poco pionieristico. Una combinazione di agilità, esplosività e forza fisica senza alcun eguale prima e dopo di lui, conta quattro titoli di campione NBA e un MVP oltre che una personalità che lo ha reso amatissimo in tutto il mondo anche dopo il ritiro, 9. Un personaggio mitico, di parecchi anni avanti rispetto ai suoi contemporanei, seppur campione "solamente" due volte nella sua inimitabile carriera, 5. È in questi due decenni che si concentrano molti dei migliori giocatori NBA della storia, ognuno ricordato per motivi differenti. Nonostante i pochi centimetri, compensava con abilità, velocità e impegno, diventando beniamino di Boston, 65. NBA fotogallery. Sette titoli di miglior rimbalzista in fila dal 1991 al 1998, 61. KEVIN DURANT | 27.0 PPG, 7.1 RPG, 4.1 APG, 1.1 SPG, 1.1 BPG, 1.8 3s PG | Forse non lo vedremo più come prima, ma quanto fatto finora basta e avanza. di. Se c’era un tiro decisivo da dover segnare, era inevitabile pensare che sarebbe dovuto andare nelle mani di Kobe, 8. KOBE BRYANT | 25.0 PPG, 5.2 RPG, 4.7 APG, 1.4 SPG, 1.4 3s PG | Cinque titoli, la partita da 81 punti, l’MVP nel 2008, le 20 stagione tutte con la maglia dei Los Angeles Lakers, ma soprattutto un’eredità che va oltre il gioco del basket. MAGIC JOHNSON | 19.5 PPG, 7.2 RPG, 11.2 APG, 1.9 SPG | Magic ha rivoluzionato il gioco giocando da playmaker pur essendo più alto di due metri, con passaggi da highlight e triple doppie ad accompagnare una leggendaria voglia di vincere. RAY ALLEN | 18.9 PGG, 4.1 RPG, 3.4 APG, 1.1 STL PG, 2.3 3s | Ancora oggi detentore del primato per triple realizzate in carriera (2.973), ha vinto due titoli NBA con i Boston Celtics nel 2008 e con i Miami Heat nel 2013, realizzando uno dei tiri più incredibili nella storia delle Finals per mandare gara-6 al supplementare. Today I Found Out Recommended for you Centro di 2,01 metri giocò per tutta la sua carriera ai Bullets nelle loro varie denominazioni (Baltimore, Capital e Washington). La nuova classifica di Bleacher Report ha messo in ordine i giocatori più forti nella lega in questo momento Complemento perfetto per le due stelle, è stato indotto nella Hall of Fame nel 2003, 50. 5. Cinque volte MVP e 11 volte All-NBA, ha segnato più di un decennio di pallacanestro ed è ancora oggi il punto di riferimento della famiglia NBA, 3. WALT FRAZIER | 18.9 PPG, 5.9 RPG, 6.1 APG, 49.0 FG% | Uno dei giocatori più cool di tutti i tempi, era una forza sui due lati del campo e ha guidato i Knicks a due titoli NBA a inizio anni ’70 accumulando sette All-Star Game, sette quintetti All-Defense e sei All-NBA. TONY PARKER | 15.5 PPG, 5.6 APG | Il miglior giocatore francese di sempre e quattro volte campione NBA, guidando i San Antonio Spurs con la sua incredibile capacità di arrivare al ferro con abilità e velocità. Seth Partnow di The Athletic ha realizzato una “top-125” della NBA: non una classica classifica da 125 a 1, ma una divisione in “tiers”, cioè diverse classi di giocatori e sottoclassi per differenziarli al meglio. Stephen Curry o Kevin Durant? torreggiava sugli avversari tanto da costringere la lega a cambiare le regole per limitare il suo dominio. Il famoso broadcaster americano ha rilasciato la classica graduatoria annuale sui giocatori più forti della Lega. Anthony Davis. CHRIS PAUL | 18.5 PPG, 4.5 RPG, 9.5 APG, 2.2 STL, 1.4 3s | Uno dei migliori di sempre a non aver mai vinto un titolo. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup. ESPN ha finito di pubblicare da pochi giorni una lista dei 100 migliori giocatori di basket nella storia della NBA. Per il consumatore clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. SHAQUILLE O’NEAL | 23.7 PPG, 10.9 RPG, 2.3 BPG | Per tre anni in fila in assoluto il giocatore più dominante della lega, forse di sempre. VINCE CARTER | 16.7 PPG, 4.3 RPG, 3.1 APG, 1.5 3s | Ventidue onorate stagioni spalmate su quattro decadi, responsabile principale della “messa sulla mappa” di Toronto, miglior schiacciatore  di sempre e l’unico giocatore nella storia NBA con 2000 triple e 800 stoppate in carriera. KARL MALONE | 25.0 PPG, 10.1 RPG, 3.6 APG, 1.4 SPG | “Il postino” consegnava canestri su canestri come pochi altri suoi contemporanei, arrivando fino al secondo posto nella classifica realizzatori ogni epoca. Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono utilizzati su licenza. MVP nel 1981 e campione nel 1983, le sue medie di 22 punti, 6.7 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi e 1.5 stoppate raccontano bene la completezza del suo gioco ma non quella del suo inimitabile stile, 14. Rimane il giocatore più anziano a schiacciare e a segnare in doppia cifra in una partita NBA, 60. PATRICK EWING | 21.0 PPG, 9.8 RPG, 2.4 BPG | Statisticamente il miglior Knick di tutti i tempi, anche se non aver vinto il titolo rimane una ferita aperta. HAKEEM OLAJUWON | 21.8 PPG, 11.1 RPG, 1.7 SPG, 3.1 BPG | Basterebbe solo questo: Michael Jordan è stato scelto dopo di lui al Draft, ma nessuno si sognerebbe di dire che i Rockets si sono sbagliati. ALONZO MOURNING | 17.1 PPG, 8.5 RPG, 2.8 BPG | Terzo nella linea di successione dei grandi centri da Georgetown dopo Ewing e Mutombo, Mourning ha vinto due premi di Difensore dell’Anno nelle sue prime otto stagioni e ha conquistato il titolo NBA nel 2006 con i Miami Heat. Questo primo caso è esattamente quello a cui mi riferisco quando parlo di “graduatoria bizzarra”. Luka Doncic è soltanto alla terza. Per 20 anni è stato enciclopedico sia in attacco che in difesa, vincendo tutto il possibile (cinque anelli di cui tre da MVP delle Finals, due MVP della regular season, oltre 1.000 partite in NBA) con una sola maglia addosso, 7. DENNIS RODMAN | 7.3 PPG, 13.1 RPG | Lasciate perdere i tatuaggi, i capelli colorati e le sceneggiate. L’inizio della stagione NBA 2019/20 è stato forse uno di quelli più attesi di sempre sia per tutto quello che succederà durante il campionato, sia per come ci si è arrivati a seguito di un’estate fatta di trasferimenti che hanno segnato in modo permanente gli equilibri della National Basketball Association. DAMIAN LILLARD | 24.0 PPG, 4.2 RPG, 6.5 APG, 2.9 3s | I suoi buzzer beater per chiudere le serie di playoff contro Houston e OKC sono già nella storia, e con molti anni avanti a sé ha la possibilità di diventare il più grande Blazer di sempre. I suoi 12.091 assist e i suoi 2.684 recuperi sono secondi solo a John Stockton nella storia della lega, vincendo il titolo con Dallas nel 2011 e due ori olimpici, oltre a guidare i Nets a due finali consecutive, 34. Si dice da sempre che nella NBA non conta quello che hai scritto sul petto, ma quello che hai scritto dietro la schiena. News NBA I 10 migliori giocatori NBA secondo ESPN. Le migliori azioni di Shaq con la maglia dei Lakers #6. Per il consumatore clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. JAMES WORTHY | 17.6 PPG, 5.1 RPG, 3.0 APG, 1.1 STL | Soprannominato “Big Game James”, chiuse le Finals del 1988 con una tripla doppia da 36 punti, 16 rimbalzi e 10 assisti in gara-7, portandosi a casa il premio di MVP nella squadra di Magic e Kareem. ISIAH THOMAS | 19.2 PPG, 3.6 RPG, 9.3 APG, 1.9 SPG | Indipendentemente dalla sua reputazione, uno dei migliori playmaker di sempre. KEVIN GARNETT | 17.8 PPG, 10.0 RPG, 3.7 APG, 1.3 SPG, 1.4 BPG | MVP, Difensore dell’Anno, leader assoluto ai Minnesota Timberwolves e poi campione NBA a Boston nel 2008, oltre che finalista nel 2010. DAVE COWENS | 17.6 PPG, 13.6 RPG, 3.8 APG | Leader dei Celtics del 1972-73 capaci di vincere 68 partite, venne eliminato dai Knicks in sette intensissime partite salvo tornare e vincere nel 1974 e poi di nuovo nel 1976. Abbiamo messo in fila i migliori 50 giocatori all’inizio della nuova stagione: scoprite i 10 che chiudono la graduatoria della rosea Nba Top 50, i migliori giocatori secondo Gazzetta: da … Se il video ti è piaciuto LASCIA UN MI PIACE e ISCRIVITI per nuovi video con curiosità, TOP 10 e TOP 5 sul mondo Nba! Primo e unico playmaker a vincere il premio di Difensore dell’Anno, 52. La stagione NBA più spettacolare e imprevedibile degli ultimi anni sta finalmente per cominciare. Copyright 2020 Sky Italia - P.IVA 04619241005.Segnalazione Abusi. Invece il “Rolls-Royce backcourt” ebbe successo anche per i suoi sacrifici, 63. CLASSIFICA fotogallery. Ad ormai due settimane dalla fine della stagione NBA 2017-2018 è tempo di sondaggi e di opinioni sui migliori giocatori, su chi ha fatto bene e chi ha fatto male, chi è stato l’MVP delle finals, chi il giocatore determinante ma poco appariscente, ma anche le sorprese e le conferme. MOSES MALONE | 20.3 PPG, 12.3 RPG, 1.3 BPG | Uno dei primissimi teenager a diventare professionisti, realizzatore e soprattutto rimbalzista dominante sui due lati del campo, specialmente quello offensivo (oltre 6 a partita in un periodo di otto anni). Sette volte All-Star, due volte miglior realizzatore NBA, mai però la soddisfazione di un titolo nonostante abbia conquistato il cuore di tanti appassionati, 51. Simone Ipprio; 30/09/2019. News NBA I 10 migliori giocatori NBA secondo ESPN. È stato l’ultimo a segnare 50 punti con la maglia dei Sonics, 55. E a 35 anni ne ha ancora, 1. WILT CHAMBERLAIN | 30.1 PPG, 22.9 RPG, 4.4 APG | I suoi numeri a livello di punti sono completamente senza senso, a partite dalla gara da 100 punti in una stagione da 50 di media. La speranza è che non sia finita qui, 13. Ha già in bacheca un oro olimpico ai Giochi del 2012, 44. Vinse il titolo con i Washington Bullets nel 1978 ed è l’unico giocatore, insieme a Wilt Chamberlain, ad essere stato eletto Mvp della stagione da rookie. Ma certamente una delle liste più controversi è quello di 10 migliori giocatori di tutti i tempi nel NBA.da + Colgados sport che proponiamo 10 jugones. Squadra: Los Angeles Lakers Ruolo: Ala Grande/Centro ROBERT PARISH | 14.5 PPG, 9.1 RPG, 1.5 BPG | Primo giocatore di sempre a giocare 21 stagioni in carriera, peraltro con almeno 72 in tutte le prime 20. Non è mai riuscito ad arrivare alle Finals, ma in nove anni tra Dallas e Phoenix ha sempre guidato l’attacco più efficiente della lega. Ecco alcune Stats NBA: punti e plusvalenze Dunkest, classifica marcatori NBA, classifica punti NBA, classifica assist NBA e … Primo Piano I 15 migliori giocatori NBA della stagione 2019-2020. La ripresa della stagione NBA è sempre più vicina e Bleacher Report ha colto subito l’occasione per stilare una speciale graduatoria sui migliori giocatori attualmente nella lega. 00 — Benoit Benjamin. Nato il 14 marzo del 1988, il playmaker di origini statunitensi è considerato uno dei tiratori più micidiali della storia e dal 2009 milita tra le fila dei Golden State Warriors. 27 punti di media in regular season e 29 nei playoff, è stato All-Star in tutte le sue 14 stagioni in NBA. ALEX ENGLISH | 21.5 PPG, 5.5 RPG, 3.6 APG | Realizzatore di livello assoluto, capace di ammassare oltre 20.000 punti negli anni ’80 da prima punta dei Denver Nuggets: gli unici altri a riuscirci sono stati Karl Malone negli anni ’90 e Kobe Bryant nei 2000, 66. Lo chiamavano The Revolution, ci sarà un motivo, 19. STEPH CURRY | 23.5 PPG, 4.5 RPG, 6.6 APG, 1.7 SPG, 3.6 3s PG | Il miglior tiratore di tutti i tempi, tanto da cambiare il modo stesso in cui si gioca a pallacanestro in NBA. E da dirigente ha fatto (e continua fare) persino meglio, 15. Appena pubblicata la classifica, non sono mancate le polemiche tra gli addetti ai lavori. BOB MCADOO | 22.1 PPG, 9.4 RPG | Tra il 1973 e il 1976 solo Kareem Abdul-Jabbar gli era superiore, ma McAdoo riuscì comunque a vincere l’MVP nel 1974-75 con 32 punti e 13.8 rimbalzi di media (finendo secondo negli altri due anni). A partire dall’addio di Kevin […] Membro cardine di tre titoli con i Boston Celtics negli anni ’80, ne ha poi aggiunto un altro coi Bulls nel 1997. Basterebbe questo per giustificare la sua presenza tra i migliori giocatori Nba. Cinque finali in carriera di cui tre vinte, tre volte consecutive MVP tra il 1984 e il 1986 (solo Chamberlain e Russell come lui), un impatto sul gioco tecnico e mentale superiore, 6. DOMINIQUE WILKINS | 24.8 PPG, 6.7 RPG, 2.5 APG, 1.3 STL | Molto più che uno schiacciatore, proprietario di uno dei soprannomi più belli di sempre (“The Human Highlight Film”), Wilkins è stato uno dei migliori realizzatori di sempre, oltre che secondo nel premio di MVP nel 1986. TIM DUNCAN | 19.0 PPG, 10.8 RPG, 3.0 APG, 2.2 BPG | Si diceva che fosse noioso perché non mostrava le sue emozioni, ma ne ha fatte vivere parecchie ai suoi tifosi. I suoi 61 punti in una partita di playoff erano record NBA prima dei 63 di MJ, 21. JERRY WEST | 27.0 PPG, 5.8 RPG, 6.7 APG | “The Logo” è una delle migliori cinque guardie tiratrici della storia, guidando i Lakers a nova apparizioni alle Finals pur vincendo solamente un titolo (peraltro non nel suo anno migliore). Tre volte campione, due volte MVP, il primo unanime di sempre dopo un 2015-16 da 402 triple segnate e 73 vittorie in regular season. Dal 22 dicembre al 16 maggio (termine della regular season) ci sono 22 settimane. Agli anni ’80 risalgono le prodezze di Larry Bird, uno dei tre giocatori famosi NBA (insie… Dopo aver parlato dei migliori 10 giocatori della serie A e dell’Eurolega Sportando oggi passa alla NBA. Ammetto di avere dovuto googlare per scoprire chi fossero i due giocatori che basketball-reference indicava come gli unici proprietari del doppio zero dei Los Angeles Lakers. Il famoso broadcaster americano ha rilasciato la classica graduatoria annuale sui giocatori più forti della Lega I 10 migliori giocatori NBA secondo ESPN - Pagina 2 di 9 - NBARELIGION.COM ESPN, famoso broadcaster americano, ha rilasciato la classica graduatoria annuale sui giocatori più forti della Lega: LeBron James non è in prima posizione In assoluto la miglior guardia stoppatrice di tutti i tempi, 25. Nove volte consecutive miglior passatore della lega, solo MJ gli ha tolto un o più meritatissimi titoli, 27. GIANNIS ANTETOKOUNMPO | 20.0 PPG, 8.9 RPG, 4.3 APG, 1.2 SPG, 1.3 BPG | MVP lo scorso anno e candidato numero 1 a vincerne un altro se si riuscirà a completare la stagione, a soli 25 anni il meglio deve ancora venire — ma quello che si è visto finora, per impatto sui due lati del campo, lo mette già a questo punto della classifica, 26. The Naismith Memorial Basketball Hall of Fame. Nel mezzo un trapianto di rene nel 2003 che gli ha salvato la vita, pur facendogli perdere quasi due anni di carriera, 62. Ha vinto 11 titoli Nba, di cui 8 consecutivi, con i mitici Boston Celtics di fine anni ’50 e anni ’60. Nella classifica dei 10 migliori giocatori NBA di sempre non poteva mancare forse il più grande di tutti. I sette migliori giocatori di basket NBA più bassi di 1,75: Muggsy Bogues, Earl Boykins, Mel Hirsch, Spud Webb, Calvin Murphy, Nate Robinson, Isaiah Thomas. LARRY BIRD | 24.3 PPG, 10.0 RPG, 6.3 APG, 1.7 SPG | Lui e Magic Johnson hanno salvato la NBA con la loro rivalità, e prima dell’avvento di LeBron James era considerato la miglior ala piccola di sempre. Migliori giocatori NBA 2K21 per posizione Posizionare i personaggi più adatti nelle rispettive posizioni in campo è importante per far emergere il massimo potenziale della tua squadra. Mai battuto nelle Finals, cinque volte MVP della lega, un’icona globale dentro e fuori dal campo, trascendendo più di chiunque altro i limiti del suo sport. Ecco i 74 scelti dall’ultimo al primo con le cifre della loro carriera, 74.